Fino alla fine del mondo...

Tutti i libri prima o poi finiscono, ma questo no. Questo resuscita e vive dentro di te fino alla fine della tua, di storia.


La storia ~ Elsa Morante

Click to Play

Se potessimo interrompere le conversazioni quando vogliamo, quando ci arrivano sgradevoli all'orecchio, o quando ci annoiano, o quando non vogliamo vederne la fine perché in fondo le temiamo, saremmo come quelli che ascoltano sempre le prime tre tracce di un cd perché della quarta "non  mi piace l'attacco", che scaricano il tormentone estivo o la hit del momento, ignorando che quasi sempre, per capire un'artista bisogna ascoltarne l'intera produzione. Ci condanneremmo a non sapere mai cosa vuol dire innamorarsi di una canzone che non passerà mai alla radio. O di una persona che non tocca le corde di nessuno, tranne che le tue. 




Presentazione tardive oltre che superflue.

Noce ha gli occhi nocciola. Snocciola nocivi pensieri anche se non è "noche", ma solo mattina. Dalla finestra non vede noceti, e quando mangia le olive non sputa i noccioli, del resto non le hanno mai portato nocumento. Però d'estate ha paura delle noctiluca, e al pensiero stringe le nocche senza accorgersene. 

E se dovessi valutarlo, sarebbero 4 stelle su 5



3 stelle e tre quarti tutte provenienti dai racconti della Murgia e di Abate, il quarto restante viene dal lirismo di Fois. Gli altri potevano anche fare a meno di partecipare. Ma siccome l'unione fa la forza, ben vengano ugualmente, sempre che i proventi vadano esattamente lì, dove dovrebbero andare.