Sugli utilitarismi amorosi nascosti tra le pieghe delle lenzuola

Jean Echenoz


Perché i grandi letti, non dimentichiamolo, sono pur sempre fatti per ritrovarsi in due sotto le lenzuola, anch'esse d'altronde concepite per essere piegate in due. Sapete che scomodità per un uomo dover piegare da solo il proprio grande lenzuolo, intralciato da se stesso quanto dal tessuto, sapete che fatica per quelle braccia, costrette a divaricarsi a quel modo. Mentre in due, quando si piega il lenzuolo insieme parlando d'altro, tutto diventa molto più semplice - e inoltre c'è quella cosa, quell'intima strategia che consiste nel prevedere, da lontano, separati dal lenzuolo, da che parte l'altro lo girerà dopo averlo piegato, per assecondarne il movimento. 

[Al pianoforte] Jean Echenoz (Ed. Einaudi 2008) / 142


*Cosa sono le citazioni autosufficienti?

2 commenti:

  1. Com'è profondo il mare e com'è largo un letto.

    Ti saluto

    RispondiElimina
  2. Citazione incitante prima che autosufficiente. Ce l’ho anch’io nella mia libreria ma non l’ho ancora letto. Devo farlo, devo farlo…

    RispondiElimina