Intervallo (Spot promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali Moscatiane)

E così io avevo tutto un intento ben specifico. Lanciare nell'aere un messaggio cultural-emancipato e all'uopo anche un pochetto artistico. 
Dopo un'ora e mezza che salivo e scendevo dalla pila che col caldo delle tre del pomeriggio stava diventando piRa, questi sono stati i miseri risultati.






Il titolo doveva essere "La cultura vi eleva", invece sarà "Provate anche voi la collezione cultura-estate 2012: tagli e rifiniture fatti apposta per slanciarvi - solo su sfondo panoramico chiaro- e rendere frivoli e svolazzanti i vostri vestiti, apertura no stop (escluso il lunedì)".

(La blogger oziosa, non contenta ha prodotto altre fesserie che potrete sbirciare qui)

6 commenti:

  1. Grande ragazza...troppo grande.
    Strepitosa. Da sposare.
    Deliziosa la neve e poetico lo stipite.
    MOLTO sulle mie corde :))

    RispondiElimina
  2. prova a farlo con l'ipad, o con un ebook..
    :-)
    non è che la cultura innalzi sempre!
    (io porto il 45, mi serve come minimo un atlante enciclopedico di quelli di una volta) (ma che libri sono?)

    RispondiElimina
  3. Infatti ci ho pensato a questa cosa mentre sfaticavo per fare le foto. Che se sali sopra un ebook, non solo non ti elevi, ma addirittura la cultura l'ammazzi a seconda di quanto pesi :D

    Per te ci vuole veramente l'Atlante, o perlomeno un paio di volumoni della Treccani.

    I libri che vedi nelle foto, li ho presi apposta vecchietti perché facevano più scena. Sicuramente uno era il vocabolario francese italiano di mia mamma quando era alle superiori, quindi ha più di sessant'anni, il primo (il più sottile) se non erro è L'amante nell'ombra, un libro di Frattini che credo sia ormai fuori catalogo, una vecchia edizione del Conte di Montecristo e una vecchia edizione della Pelle Di Malaparte (che giuro prima o poi leggerò) :)

    RispondiElimina
  4. Donnagirasole: sei una meraviglia!!

    RispondiElimina