Sul cibo e altri demoni






"Io non la capisco questa cosa del mangiar poco. La trovo folle. Il cibo ha perso la sua funzione primaria, cioè il nutrimento. E anche quella secondaria, edonistica. Non è più né soddisfazione di un bisogno, né piacere puro. Il cibo è diventato accessorio, orpello. Non è più fame e non è più mito. È il bozzolo secco di una farfalla che era bella e che è volata via. E io lo so di chi è la colpa [...]

Tutto nasce con l'aperitivo! Col mangiare stuzzichini decongelati mentre si parla d'altro. Principalmente di lavoro, è ovvio. E via, tutti dietro come coglioni alla moda del mangiare in piedi, del mangiare poco, del mangiare disinteressandosi a quello che si mangia. Il cibo una volta era una cosa sacra e lussuriosa. Come il buon sesso, uguale! E che cazzo."




[Il regno animale, Francesco Bianconi]




* Cosa sono le Citazioni autosufficienti?

2 commenti:

  1. Il guttural Bianconi ne spara di graziose. Per me il cibo è orpello, come per nessuno e centomila. C'è troppa poca fame per restituirgli le fattezze di "salvavita", troppa frenesia per nobilitarlo ad edonè pura.
    Il buon sesso, beh. E' un'altra buona storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ombroso Bianconi mi ha piacevolmente stupito, e non solo per questa pillolina alla Sora Lella. :) Sarà che sono golosamente interessata a tutto ciò che si mangia, ma al contrario, io non ho mai visto il cibo come orpello, tranne quando lo devo fotografare (forse).

      Elimina